vai alla HomePage
 
Chi siamo
La nostra filosofia
Formazione
Eventi
Servizi
Dove Siamo
Pubblicazioni
Dicono di noi
 

 

CORSO QUADRIENNALE DI
SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA DELLA GESTALT

Sede di Roma Riconosciuto dal M.I.U.R. con DM 31.12.1993
Sede di Cagliari Riconosciuto dal MIUR con DM 01.03.2004

Premessa
Allo Psicoterapeuta si richiede oggi una metodologia rigorosa, flessibile ed applicabile alle diverse e sempre meno definite patologie, che caratterizzano la complessità, l’instabilità e l’ansia della persona e della comunità.

Il Corso è caratterizzato da un vero e proprio allenamento incardinato in esperienze pratiche che integra il processo di crescita del futuro Psicoterapeuta con un aumentato senso di competenza professionale.

La Gestalt Psicosociale©, infatti, insegna ad adattarsi in modo realistico e creativo alle necessità dell’attuale mondo del lavoro per essere preparati a fronteggiarle e rispondervi efficacemente.

Obiettivi
Il Corso offre competenze e strumenti per trovare risposte efficaci ed in tempi brevi; ha come obiettivi: curare attentamente la formulazione della diagnosi e del relativo progetto terapeutico; allenarsi ad una costante capacità di ascolto e di qualità della relazione; allenarsi alla relazione terapeutica in setting duale, di coppia, di famiglia e di gruppo; acquisire uno stile terapeutico personale; aggiornarsi sulle nuove identità e patologie delle società contemporanee.

 


Collegamenti Nazionali ed Internazionali


 

Destinatari
Possono presentare domanda di ammissione alla Scuola:

  • laureati in Psicologia
  • laureati in Medicina e Chirurgia

entrambi iscritti ai rispettivi Albi professionali.

E' possibile iscriversi al corso anche in mancanza dell'abilitazione professionale, purchè l'iscrizione all'Albo sia conseguita entro la prima sessione utile successiva all'effettivo inizio del corso stesso, come da disposizioni ministeriali.

Il corso di Specializzazione in Psicoterapia si distingue per i seguenti aspetti:

  • Insegna la psicoterapia della Gestalt dei maggiori esponenti mondiali di psicoterapia della Gestalt. Maria Menditto, infatti, si è formata nel Gestalt center S.Diego, CA (USA) diretto da Erving e Miriam Polster; invita nei corsi Docenti Internazionali di chiara fama in psicoterapia della Gestalt
  • Ha elaborato un modello di intervento sui nuovi malesseri e nuove patologie e insegna chiavi di lettura, strumenti e tecniche all’avanguardia per la psicoterapia e la psicopatologia.
  • Propone materie innovative ancora poco conosciute in Italia quali:
    • Psicoterapia del Quotidiano,
    • Arte del buon vivere:strumenti per il buon vivere la salute e il buon essere,
    • La relazione di reciprocità: intersoggettività, neuroni specchio, capacità di “sentire l’altro”,
    • Le nuove forme dell’empatia,
    • La psicopatologia contemporanea: dalla sofferenza dell’individuo alla sofferenza della relazione,
    • Il trauma e la resilienza: come superare eventi tragici e avversità,
    • Psicoterapia del dolore e della perdita,
    • Nuove identità, nuove patologie,
    • La violenza sulle donne: in famiglia, al lavoro, lo stalking,
    • Il paradosso della felicità e l’economia del dono,
    • Life Focus Community (Polster,2007),
    • Il sentire corporeo: la base della sicurezza interiore,
    • La precarietà del lavoro: nuove identità, nuovi malesseri,
    • La cultura della sostenibilità e nuovi processi di inter-connessione relazionali che il mondo globalizzato vive.
  • Garantisce l'acquisizione della capacità di diagnosi e di sviluppo del progetto terapeutico  
  • Affronta il trattamento delle dipendenze contemporanee (cibo, alcool, gioco, sostanze, internet)
  • Offre la possibilità di partecipare ai progetti di ricerca promossi dalla Fondazione Italiana Gestalt, seguendone tutte le fasi: dall'impianto metodologico alla ricerca sul campo, fino alla pubblicazione su riviste scientifiche e/o alla presentazione dei dati in congressi nazionali e internazionali.
  • Propone un laboratorio di aggiornamento sulle tecnologie informatiche utili alla professione: verra' insegnato come costruire una presentazione in Power Point destinata a un pubblico adulto, all'eta' evolutiva e utile alla realizzazione di lavori scientifici.

 


Metodologia Didattica e Strumenti - La cassetta degli attrezzi

DOCENTI E TESTIMONIALS


 

PROGRAMMA

Primo anno

  • La psicoterapia contemporanea  e la psicoterapia della Gestalt dei nostri tempi
  • La psicoterapia e la sua funzione per il disagio, la sofferenza, la patologia
  • La sofferenza e la relazione nella psicoterapia contemporanea
  • Salute e malattia, l’intenzionalità del contatto; Interruzioni all’intenzionalità del contatto
  • Nuove identità, nuove patologie
  • Fondamenti storici e filosofici della psicoterapia della Gestalt;
  • Parole chiave della psicoterapia della Gestalt: il qui ed ora; l’esperienza; figura/sfondo; la consapevolezza; il contatto;  appartenenza e differenziazione
  • Specificità dell’approccio della Scuola: la Gestalt Psicosociale©
  • La relazione di reciprocità nella psicoterapia
  • La nuove forme di empatia, neuroni specchio, capacità di sentire l’altro
  • Il sentire corporeo alla base della sicurezza interiore
  • Il contatto e l’intenzionalità del contatto nella relazione terapeutica
  • Le fasi della psicoterapia (1): Il Colloquio e la presa in carico
  • Ciclo dei bisogni e Ciclo di contatto: diversi modi e tecniche per il lavoro terapeutico
  • Interruzioni all’intenzionalità del contatto nella relazione terapeutico
  • La psicoterapia della Gestalt con l’individuo
  • Le Tecniche in psicoterapia della Gestalt dei fondatori e sue applicazioni; dal racconto all’esperimento nel setting; La sedia vuota; le polarità e le multipolarità; l’esperimento
  • Le innovazioni in psicoterapia della gestalt: seminario con Docente Internazionale
  • Altri modelli a confronto

Secondo anno

  • Innovazioni e Sviluppi della psicoterapia della Gestalt: interconnessione tra Individuo e Contesto (Ambiente); l’autorealizzazione e la sicurezza interiore; codice materno e codice paterno; psicoterapia del Quotidiano; la svolta relazionale; la relazione di reciprocità; oltre la reciprocità
  • Il cambiamento in psicoterapia
  • L’adattamento creativo secondo la psicoterapia della gestalt
  • Le fasi della psicoterapia (2): Il colloquio e le fasi dopo la presa in carico
  • Il Ciclo di relazione: diversi modi e tecniche per il lavoro terapeutico
  • Tecniche dei Livelli dell'esperienza: cognitivo-verbale, corporeo, immaginativo, emotivo, sensorio; eroico
  • Tecniche creative (il movimento corporeo, l’uso della musica, della danza, del disegno)
  • Tecniche teatrali e psicodrammatiche (narrazione, rappresentazione, drammatizzazione
  • La Diagnostica clinica in psicoterapia della Gestalt
  • La cura in psicoterapia della Gestalt
  • Il trauma e la resilienza: come superare eventi tragici e avversità; Psicoterapia del dolore e della perdita
  • La psicopatologia contemporanea: dalla sofferenza dell’individuo alla sofferenza della relazione
  • La psicoterapia con la coppia; La coppia contemporanea; Le differenze di genere; coppie eterosessuali e coppie omosessuali; la dipendenza affettiva; la violenza sulle donne; lo stolking
  • La sessualità e i disturbi correlate
  • Il sogno da Freud, Jung, Perls
  • Il lavoro con il sogno in psicoterapia della gestalt
  • Le innovazioni in psicoterapia della Gestalt: seminario con Docente Internazionale
  • Altri modelli a confronto

Terzo anno

  • La psicopatologia della psicoterapia della Gestalt
  • La psicopatologia e la cura possibile: nuove chiavi di lettura e nuovi strumenti
  • Lo psicoterapeuta e la diagnosi; il lavoro di rete e di cura con altre professioni
  • La supervisione sui casi clinici
  • Le fasi della psicoterapia (3): L’impasse nella relazione terapeutica; il transfert e il controtransfert; l’acting out dello psicoterapeuta; l’onnipotenza del terapeuta; la supervisone come risorsa creativa
  • L’incertezza, la paura e lo spaesamento nelle società contemporanee e ricadute nella sofferenza e nella patologia
  • L’implicito e l’esplicito in psicoterapia
  • La dissociazione
  • I Disturbi di personalità
  • I Disturbi d’Ansia
  • Il Disturbo Ossessivo Compulsivo
  • Altre forme di psicopatologia
  • La psicoterapia di gruppo
  • Applicazione delle tecniche gestaltiche nella psicoterapia di gruppo
  • Processo psicoterapeutico nel setting di gruppo
  • Le innovazioni in psicoterapia della Gestalt: seminario con Docente Internazionale
  • Altri modeli a confronto

Quarto anno

  • Le fasi della psicoterapia (4): la conclusione della terapia; come concludere e indicazioni al paziente relative al dopo-terapia
  • Lo psicoterapeuta e la capacità di concludere la psicoterapia: strumenti e atteggiamenti
  • Le Dipendenze contemporanee (farmaci; alcool, gioco, sostanze, internet)
  • Disturbi correlati a sostanze
  • Le psicosi
  • Le Depressioni
  • I Disturbi Alimentari
  • La psicoterapia della Gestalt con la famiglia
  • Modelli a confronto di terapia familiare e sistemica
  • Le Costellazioni familiari
  • L’abuso; Le vittime di abuso
  • Il lavoro con i bambini, i ragazzi, gli adolescenti
  • I Disturbi dell’apprendimento
  • La malattia grave, la malattia cronica, la malattia terminale; il counselling sociosanitario con il paziente cronico e con i familiari del paziente cronico
  • L’elaborazione della sofferenza e del lutto in riferimento a traumi, malattie croniche, lutti
  • Self management della professione
  • Etica e deontologia

Tirocinio
Vengono dedicate 100 ore annue al tirocinio in strutture pubbliche o private accreditati presso il SSN.
Il tirocinio viene svolto sotto la guida di un supervisore.
L'allievo non potra' accedere all'esame finale se non avra' terminato il tirocinio.

Frequenza
Il Corso di studi ha la durata di 4 anni. L'inizio delle lezioni' fissato nel mese di Dicembre.
La frequenza è obbligatoria. Non sono ammesse assenze dalle lezioni superiori al 20% del monte ore di ciascun anno. La partecipazione al 2°, 3° e 4° anno accademico e' subordinata alla frequenza, al profitto e al superamento degli esami dell'anno precedente. Nei primi 3 anni accademici la valutazione degli esami annuali avviene mediante una prova scritta, orale e pratica.
L'esame del 4° anno accademico prevede la valutazione dell'intero iter formativo del corsista.
La valutazione riguarda: la formazione personale, le conoscenze teoriche del modello e delle tecniche  gestaltiche. l'esposizione di almeno 2 casi clinici preventivamente supervisionati durante l'iter formativo.

Requisiti di ammissione
Il Corso è a numero chiuso.
Per iscriversi è necessario presentare:

  • domanda di ammissione redatta in carta semplice;
  • titolo di studio;
  • sintetico curriculum personale e professionale;
  • versamento di 200,00 euro (incluso nel costo totale del corso) a titolo di deposito iscrizione, che sarà rimborsato in caso di non ammissione

L'ammissione è subordinata all'esito positivo del colloquio.

L’iscrizione si formalizza attraverso la sottoscrizione del contratto e del regolamento della Scuola.


Quota di partecipazione
Il costo annuale del Corso è di 3.350,00 euro (IVA esente) comprensivo di iscrizione.

La Fondazione Italiana Gestalt consente di scegliere il pagamento in un’unica soluzione o rateale, senza costi aggiuntivi.

 



Diploma
Superato l’esame finale si rilascia il diploma di “Specializzazione in Psicoterapia della Gestalt” valido per l’iscrizione nell’elenco speciale degli psicoterapeuti ai sensi dell’art.3 della L.56/89.


Prenotati al COLLOQUIO DI ORIENTAMENTO GRATUITO



torna sopra


Ti invitiamo a contattare la segreteria della Scuola per qualsiasi informazione

Roma - tel. 06 58 19 582 - 06 97 61 96 12 - email. segreteria@sigroma.com



 

 

 

HomePage - News - Links - Contatto

Fondazione Italiana Gestalt - sede centrale: viale trastevere 108, Roma - tel. 06 58 19 582 - email. info@sigroma.com

Copyright © Fondazione Italiana Gestalt. All rights reserved.